Microeditoria

Il ricorso a tecnologie di stampa digitale rappresenta un’alternativa rispetto alle tradizionali tecniche di stampa off set che, presentando elevati costi fissi, risultano poco convenienti per tirature inferiori alle 500 o 1.000 copie.
Se invece si desidera stampare un libro in poche copie, anche in una sola copia, la stampa digitale offre un’ottima soluzione non solo in termini di costi, ma anche di qualità e con temi di produzione rapidissimi. Farsi un libro costa pochi euro e, dopo averlo creato, basta attendere qualche giorno per vederselo recapitato a casa.
In realtà il concetto di stampa digitale e quello di microeditoria non sono equivalenti. In primo luogo il print on demand è una tecnica tipografica che riguarda il libro – ma non solo – ma che soprattutto è utilizzata da tutti – persone e imprese.
Il concetto di microeditoria è invece usato in riferimento alla pratica sempre più frequente di singoli individui di creare un libro senza ricorrere ad un editore. Infatti la microeditoria consente non solo di stampare un libro, ma anche di pubblicarlo o di realizzare un E-Book.
Contrariamente a quanto si possa pensare, la qualità di stampa e carta é piuttosto elevata, mentre alcune imperfezioni possono riguardare l’allestimento del volume, soprattutto causate dal tentativo di comprimere al massimo i tempi di confezione del volume. In alcuni caso é sufficiente attendere un giorno in più per ottenere un risultato eccellente anche in termini di allestimento.